ORTODONZIA

ORTODONZIA

Denti storti, mal posizionati o con problemi di occlusione, possono sia andare incontro più facilmente a carie ed a malattia paradontale, sia provocare problemi di masticazione e rendere il vostro sorriso meno piacevole.

L'ortodonzia è la parte dell'odontoiatria che si occupa di correggere la posizione dei denti e delle ossa mascellari per migliorare la masticazione, la respirazione e l'estetica attraverso apparecchi che possono essere fissi o mobili.

Un trattamento ortodontico può essere infatti composto da due fasi:

  1. ortodonzia intercettiva (funzionale/ortopedica)
  2. ortodonzia fissa

ORTODONZIA INTERCETTIVA (FUNZIONALE ORTOPEDICA)

Viene utilizzata per risolvere alterate conformazioni della mandibola o delle mascelle che impediscono una perfetta occlusione dentale, presenti nell'individuo in crescita ed ha per tale motivo un duplice scopo:

  • correggere il difetto in età di sviluppo;
  • semplificare eventuali trattamenti in dentatura permanente;

Si avvale pertanto di apparecchi in genere rimovibili che utilizzano le forze muscolari per guidare lo sviluppo delle mascelle e favorire il riposizionamento dei denti.

L'apparecchio mobile o rimovibile viene preparato in laboratorio, in base alla forma delle arcate dentarie e del palato, rilevata attraverso delle impronte, ed è composto da una parte in resina acrilica alla quale sono collegati dei componenti in filo metallico utili per l'ancoraggio e lo spostamento dei denti ed è costruito su misura, in base all'azione che si vuole ottenere.

Alcuni problemi ortodontici particolarmente importanti si risolvono più facilmente se trattati in età precoce; in questi casi è utile l'apparecchio mobile, perché a differenza di quello fisso, può essere utilizzato già con la dentatura decidua(denti da latte).

Nella maggior parte dei casi sarà comunque necessaria una seconda fase di trattamento con un apparecchio fisso alla comparsa dei denti definitivi; tuttavia questo richiederà di essere utilizzato per un periodo di tempo più breve, dato che buona parte del risultato sarà già stata ottenuta con l'apparecchio mobile.

L'apparecchio mobile inoltre non interferisce con la normale igiene orale; spazzolino e filo interdentale possono essere utilizzati agevolmente togliendo l'apparecchi: ciò risulta particolarmente vantaggioso quando si effettuano trattamenti ortodontici molto lunghi, che iniziano fin da bambini.

Apparecchio mobile di tipo meccanico la forza attiva che consente di spostare i denti è prodotta da viti, molle ed archi che possono essere attivati a seconda del caso, a domicilio, o durante i controlli in studio.

Apparecchio mobile di tipo funzionale agisce sfruttando le forze naturali sviluppate da labbra, lingua e muscoli della masticazione. In questo caso, oltre all'azione ortodontica di spostamento dei denti, si ottiene una vera e propria azione ortopedica in grado di indirizzare la crescita ossea mandibolare e mascellare verso la posizione più opportuna per correggere la malocclusione. Questo tipo di apparecchio esercita quindi un effetto combinato ortodontico e ortopedico ed è efficace soprattutto fino all'età dello sviluppo.

Quante ore al giorno bisogna portare l'apparecchio mobile? Per ottenere il risultato desiderato e per terminare il trattamento ortodontico il più rapidamente è importante portare l'apparecchio mobile con regolarità di giorno e di notte per il numero di ore che il vostro dentista vi indicherà in base ad il tipo di malocclusione, al tipo di apparecchio e all'età. Togliete l'apparecchio per mangiare e per fare sport.

Abituarsi all' apparecchio mobile: ci si abitua rapidamente a parlare con l'apparecchio, se lo si porta il più a lungo possibile. Si possono fare degli esercizi di lettura a voce alta per abituarsi.

Inizialmente può esserci un aumento della salivazione, che tornerà comunque normale dopo alcuni giorni, e si potrebbe avvertire fastidio ai denti o piccole irritazioni a gengive, guance e labbra, soprattutto quando l'apparecchio viene attivato, normalmente il tutto passa in pochi giorni. E' importante evitare di muovere ripetutamente l'apparecchio con la lingua o con le dita, si potrebbe romperlo o danneggiarlo.

CONSIGLI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE AI PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI MOBILI

Tutti gli apparecchi ortodontici tendono ad accumulare particelle di cibo e placca, che se non viene rimossa si trasforma in depositi calcificati, cosi come accade sui denti. Pertanto ogni volta che si spazzolano i denti si deve spazzolare anche l'apparecchio, utilizzando uno spazzolino a parte. Una volta al giorno, poi, si devono mettere gli apparecchi in un bicchiere di vetro riempito di acqua a temperatura ambiente con una pasticca pulisci denti effervescente per almeno un mese.

ORTODONZIA FISSA

Viene utilizzata generalmente su dentatura permanente e si avvale di apparecchi fissi che non possono essere rimossi dai pazienti. Questo tipo di trattamento si avvale di forze meccaniche ( fili ortodontici, molle, elastici) che consentono il riposizionamento dei denti

CONSIGLI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE AI PORTATORI DI APPARECCHI ORTODONTICI FISSI

  1. Usa un dentifricio contenente fluoro
  2. Cambia lo spazzolino ogni 2 mesi
  3. Evita di usare spazzolini duri
  4. Controlla il tempo di spazzolamento, sono necessari almeno 3-4 minuti
  5. Concentrati sullo spazzolamento corretto: dalla linea gengivale (dove denti e gengive si incontrano) al margine del dente
  6. Passa il filo interdentale (Superfloss) o l'idropulsore almeno una volta al giorno
  7. Controlla se hai eseguito un buon lavoro di pulizia: dopo lo spazzolamento gli attacchi dovrebbero risultare lucidi
  8. Portati uno spazzolino di riserva a scuola, al lavoro, in viaggio, così puoi pulire i denti dopo ogni pasto
  9. Evita cibi dolci e appiccicosi, se però capita spazzola i tuoi denti immediatamente dopo, non aspettare!

MANTENITORE DI SPAZIO

La perdita prematura di un dente da latte, provoca lo spostamento dei denti adiacenti, impedendo a quello definitivo di erompere correttamente. In questi casi può essere indicato un mantenitore fissato ai denti vicini, per preservare lo spazio necessario all'eruzione del dente definitivo.

STUDIO CHIAVENNA

Dove siamo:
Via S. Fedele, 3
23022 Chiavenna (SO)
Tel. 0343.36012
 
Orari:
Lunedì e Martedì dalle 09:30 alle 19:30
Mercoledì - CHIUSO  
Giovedì dalle 09:30 alle 18:30
Venerdì dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 19:00
Sabato dalle 08:30 alle 12:30

STUDIO MORBEGNO

Dove siamo:
Via Vanoni, 12
23017 Morbegno (SO)
Tel. 0342.615091
 
Orari:
Lunedì e Martedì dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 19:30
Mercoledì e Giovedì dalle 09:00 alle 18:00
Venerdì dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 19:30
Sabato - CHIUSO